La Siae deve accettare autori che usano licenza creative commons 434 - La Siae deve accettare autori che usano licenza creative commons
Stiamo tostando un nuovo caffe' !



Aggiornarsi in pausa caffè

Ascoltaci dal lunedì alla domenica, alle 8.30, news e attrezzi di lavoro. Il venerdì l'approfondimento.
Host dott. Valentino Spataro mail

434 - La Siae deve accettare autori che usano licenza creative commons

2016-03-07 spataro

Senza mezzi termini: le licenze creative commons ci sono e vanno rispettate dalle collecting societs (senza far pagare).

Notiziona che solo SoundReef poteva evidenziare cosi' bene.

Novita' approvata in Europa in questi giorni. Tenetela d'occhio.

Il tema segue notizie gia' dal 2013, qui maggiori info.

Da Patamu.com ampi dettagli:

"La direttiva Barnier ? stata approvata in via definitiva dal Parlamento Europeo nel 4 Febbraio 2014, ma gli stati membri hanno due anni di tempo per adeguarsi. T

ra le tante novit? della direttiva, un mercato pi? aperto - con dunque pi? possibilit? di scelta per gli artisti - ma soprattutto l'obbligo per tutte le collecting societies di permettere ai propri autori anche l'utilizzo delle licenze Creative Commons, oltre al copyright tradizionale, come Patamu fa gi? da tanto tempo."



Per consulenze:
Scrivici

su Telegram:
News - Gruppo




Frasi celebri:
"Se qualcuno chiede aiuto per guarire dalla sua malattia, la prima cosa che devi chiedergli ": Sei pronto a farla finita con le ragioni che scatenano la tua malattia? Solo allora sara' possibile aiutarlo." - Ippocrate





musica,creative,commons,licenze